Giorno della Memoria: history telling a Novi il 23 gennaio alle 21.

manifesto
Continua il nostro viaggio per raccontare la storia d’Italia e della provincia di Modena tra guerra e dopoguerra, giunto alla sua quinta tappa. Non perdete l’occasione. Ingresso libero e gratuito.
Adeguato ad un pubblico tra i 12 e i 90 anni.

Giornata della Memoria 2016

La Storia e la Memoria ispirano lo spettacolo che va in scena sabato 23 gennaio alle ore 21 al circolo Taverna di Novi di Modena. Si tratta dell’history telling “Dalla notte all’alba della democrazia”, ovvero il racconto di memoria, musica, parole e immagini di Stefano Garuti, Francesco Grillenzoni e Giovanni Taurasi che ripercorre la storia della provincia modenese tra guerra, Resistenza e dopoguerra.
Info, clicca qui.

Pubblicato in / | Contrassegnato , | Lascia un commento

“Per gli amici del PD la mia lettera di dimissioni da Presidente della Direzione e dell’Assemblea Provinciale del PD modenese”

Cara amica democratica e caro amico democratico dell’Assemblea provinciale del PD,

nel corso dell’ultima Direzione Provinciale del PD modenese del 30 novembre 2015 ho dato le mie dimissioni da Presidente della Direzione e dell’Assemblea Provinciale, spiegandone le ragioni ai, pochi, presenti. Ritengo corretto farlo anche a voi per iscritto. Dopo oltre vent’anni di militanza è stata per me una decisione sofferta e presa dopo una lunga riflessione. Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 4 commenti

“Rubes Triva. L’intuito riformatore di un amministratore del dopoguerra” di Giovanni Taurasi

Rubes_Triva

14 anni fa scompariva Rubes Triva. Di lui conservo un bel ricordo personale. Per chi volesse sapere chi fosse (o solo approfondirne la storia politica) offro agli amici del blog il saggio che scrissi nel 2004.

 

 

Rubes Triva. L’intuito riformatore di un amministratore del dopoguerra

di Giovanni Taurasi

Ripercorrere la biografia politica di Rubes Triva significa perlustrare il lungo dopoguerra modenese e farne la storia dalla ricostruzione postbellica alla fine degli anni ottanta del secolo scorso. È una storia impervia che corre lungo i corridoi degli uffici pubblici, densa di tecnicismi burocratici, ma anche di grandi visioni politiche; una storia di difficile lettura, in virtù dei tortuosi atti amministrativi che la contraddistinguono, ma dotata anche di grande fascino, quando dall’azione amministrativa si enuclea la strategia politica che l’ha generata.

Continua a leggere

Pubblicato in /

“Sindaco Corassori, Operaio Alfeo”. 26 novembre inaugurazione mostra e iniziativa commemorativa

Corassori1bGiovedì 26 novembre alle 17,30 il Comune di Modena ricorda il 50° anniversario della scomparsa di Alfeo Corassori. Verrà inaugurata una mostra sul ‘Sindaco della Liberazione’ che ho curato e proiettato un video che ho realizzato insieme ad un amico regista. Gli amici del blog sono invitati. Continua a leggere

Pubblicato in /

“La mia Maratona” di Giovanni Taurasi

12115981_10206926781441125_6763872566924968535_n“Si corre per scappare, partire, fuggire, cambiare, cercare, sognare, arrivare. Si corre per una somma di infiniti. E spesso per fermarsi. Si corre per sentire: il cuore, gli altri, ma soprattutto se stessi. Si corre per trovare una patria, per dimenticarla, per ricordarla. Perché i passi dell’uomo che rotolano sono la continuazione di quelli del bambino che provava ad accorciare le distanze. Si corre per pazzia, dolore, mancanze e lontananze, per non pensarci, perché non solo la bottiglia fa affogare, ma anche 42 chilometri e 195 metri non sono male. Si corre per riaffiorare sulla schiuma dell’esistenza, per bere sul dispiacere, per brindare al piacere, perché il respiro affannato non è un nemico, perché qualcosa ti dice che l’unica verità è andare avanti, anche se non troverai niente.” Ha ragione Emanuela Audisio in questo suo fulminante incipit al libro ‘Maratoneti’ di Marco Patucchi. Però dimentica un motivo, quello che aveva spinto il sottoscritto, dopo più di 40 anni di insana pigrizia, a cominciare a correre, prima per le vie della mia città, Carpi, poi nelle campagne circostanti, a Santa Croce, sulle orme del mitico Dorando Pietri, che proprio in quei crocicchi si allenava più di un secolo fa. Continua a leggere

Pubblicato in /

“La terza Camera dello Stato, ovvero della decadenza del servizio pubblico”, di Giovanni Taurasi

VespaSecondo me la televisione pubblica italiana ha toccato il punto più alto della sua storia all’inizio degli anni Novanta, quando Sergio Zavoli, con la “Notte della Repubblica”, portò nelle case degli italiani la voce dei protagonisti degli anni di piombo, sia delle vittime che dei sicari, sia dei famigliari dei caduti che dei terroristi. La televisione pubblica italiana ha toccato invece il punto più basso della sua storia ieri sera, quando Bruno Vespa ha portato sul palcoscenico di Porta a Porta la famiglia Casamonica. Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 1 commento

History telling musicale ‘Dalla notte all’alba della democrazia’ (Modena 9 settembre ore 21,30)

InvitoTorna in scena l’history telling musicale “Dalla notte all’alba della democrazia”, nel quale ripercorriamo la storia del triennio tra l’8 settembre 1943 e il 2 giugno 1946, attraverso una narrazione che si muove tra storia, memoria, immagini, musica e letteratura, e tra la dimensione locale della provincia di Modena e la dimensione nazionale, nel periodo più cruciale della storia d’Italia. Con brani della tradizione popolare e contemporanei, arrangiamenti arditi e versioni dialettali inedite.

historytellingCarpiprimoagostoTorniamo sul palco mercoledì 9 settembre alle 21,30 alla festa provinciale de l’Unità di Modena, dopo il gradimento registrato nello spettacolo d’esordio del 1° agosto a Carpi, nonostante il maltempo, che ci ha costretto a fare la prima parte dello spettacolo sotto la pioggia, con il pubblico assiepato sotto i portici di fronte e ai lati del palco, e qualche problema tecnico dovuto alla pioggia (clicca qui e qui per i photo-telling su facebook). Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato ,