“Come ho convinto il mio migliore amico ad andare a votare il 23 novembre e votare Stefano Bonaccini Presidente della Regione Emilia Romagna” di Giovanni Taurasi

10354679_10204976336469700_6225705646283132407_n Ad ogni iniziativa di questa inusuale, diciamo così, campagna elettorale, sento dire che dobbiamo impegnarci tutti per far sapere che il 23 novembre si vota per le regionali in Emilia Romagna e insistere per far votare le persone. Oggi ci ho provato con un caro amico che conosco da una vita. Ripropongo qui il confronto non facile che abbiamo avuto.
Continua a leggere

Pubblicato in / | Lascia un commento

“Tra fede e scienza” di Giovanni Taurasi

fedescienzaFanno clamore le svolte che Papa Francesco sta imprimendo alla Chiesa cattolica, sia quelle simboliche che quelle più dottrinali. Destano attenzione in particolare quelle più legate all’apertura alla società in materia di costume, morale, affettività e sessualità, che delineano una Chiesa più ‘aperta’, mentre da tempo eravamo abituati ad una Chiesa più attenta a educare e giudicare, e meno a comprendere, più dogmatica e meno misericordiosa. Una Chiesa, inoltre, sobria e vicina agli ultimi e ai diseredati, che in questo tempo sono sempre di più. Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | Lascia un commento

“Benaltrismo” di Giovanni Taurasi

imagesUn Partito a vocazione maggioritaria? No, ci vuole ben altro, così perdiamo la nostra identità.
Bonus bebè alle madri? No, ci vuole ben altro, servono più asili.
Stop ai contratti precari e a tempo determinato? No, ci vuole ben altro, vogliamo l’articolo 18. Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 3 commenti

Se una notte d’inverno uno come me si mette a scrivere un racconto

imagesSe una notte d’inverno uno come me si mette a scrivere prende corpo probabilmente un racconto mediocre, e non certamente l’opera straordinaria di Italo Calvino. Tuttavia l’ho fatto, qualche mese fa, per partecipare per la prima volta ad un concorso letterario che si chiamava RaccontaCarpi, la mia città. Il concorso era promosso dalla Libreria Fenice.
Alberto PIo Ne è venuta fuori questa storia, “I busti”, che è stata selezionata tra i racconti pubblicabili ed edita nel volume omonimo “RaccontaCarpi”, Nuovagrafica edizioni APM, 2014.
Parla in qualche modo della mia città, del suo passato, del suo futuro, dei suoi vizi e delle sue virtù in questo delicato momento di passaggio per lei, per noi, per il nostro Paese intero.
Superando un po’ di timidezza (perché ho scritto tanti saggi di storia, ma mai un racconto, e un conto è consegnarlo alle stampe, un altro metterlo su un blog personale e offrirlo al tritacarne del web), ho pensato di metterlo a disposizione degli amici del blog Quinto Stato. Spero vi faccia piacere.
Buone cose
Giovanni

PS Ringrazio l’archivio storico del Comune di Carpi per le immagini.

Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato

“Un Paese nel pallone” di Giovanni Taurasi

Vi è mai capitato di partecipare ad una riunione a scuola tra genitori e insegnanti? Dopo 5 minuti ci sarà certamente un genitore che comincerà a contestare l’insegnante e il suo approccio didattico.
Vi è mai capitato di partecipare ad un’assemblea condominiale? Dopo 5 minuti ci sarà certamente un condomino pronto a contestare l’amministratore per come ha imputato certe spese. Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 1 commento

“Quando Sindaci e Ministro dell’Interno litigavano… come ora” di Giovanni Taurasi

A me, che ho il difetto di guardare alle cose con la lente storica, questa polemica tra Sindaci e Ministero dell’Interno sulle trascrizioni dei matrimoni omosessuali fatti all’estero, mi ricorda il conflitto politico che attraversò il lungo dopoguerra tra comuni di sinistra e Ministero dell’Interno democristiano e prefetture, nel corso del quale le sinistre, relegate all’opposizione dopo il voto del ’48, impugnarono la bandiera dell’autonomia, nonostante la loro cultura politica fosse tutt’altro che autonomista, mentre i democristiani, una volta appropriatasi del potere centrale, abbandonarono la loro tradizione culturale autonomista e sollecitarono i prefetti a soffocare le autonomie locali delle amministrazioni rosse. Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato ,

“Le sentinelle sedute” di Giovanni Taurasi

Dunque, se ho capito bene, ma qualcuno mi correggerà se ho perso qualche passaggio parlamentare e preso qualche abbaglio, le Sentinelle in piedi si sono radunate, in modo molto civile e perciò massimo rispetto, per leggere libri e manifestare così la propria contrarietà ad una proposta di legge (il cosiddetto pdl Scalfarotto) che introduce l’aggravante alla legge Mancino in caso di violenza omofobica. Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 2 commenti

“Alle Primarie per il Presidente della Regione Emilia Romagna #iostoconstefano” di Giovanni Taurasi

Domenica 28 settembre in Emilia Romagna si svolgeranno le primarie per la scelta del Candidato Presidente del centrosinistra. Non è difficile prevedere che l’affluenza sarà bassa, per tanti motivi, a partire dalla mancanza del traino nazionale, ma indubbiamente anche per la stanchezza dell’elettorato (anche nei confronti di questo strumento di partecipazione), per il modo con il quale si è arrivati alle elezioni anticipate e a queste primarie, per alcuni errori, a volte anche grossolani, commessi da più parti (ed ognuno dovrà assumersi le sue responsabilità), per una disaffezione crescente, che temo questa volta le primarie non siano in grado di contrastare… e per altre mille ragioni. Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 3 commenti

“Cenni su art. 18 e contratto a tutele crescenti” di Giovanni Taurasi

Forse scrivo così perché appartengo anche io alla mia piccola casta protetta. E dunque è giusto che espliciti la mia posizione, anticipandola con un po’ di storia personale e spiegandola come la spiegai pubblicamente oltre una decina di anni fa. Così almeno mi risparmierete le solite accuse di essermi piegato al ‘renzismo’.
Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 2 commenti

“Memorie democratiche” di Giovanni Taurasi

In questi giorni ricorrono due anniversari importanti per chi milita nel Partito Democratico (e non solo per noi naturalmente): il 50° anniversario della morte di Palmiro Togliatti (21 agosto) e 60° della scomparsa di Alcide De Gasperi (19 agosto).

Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 2 commenti

“L’orrore da cliccare” di Giovanni Taurasi

‘Fine della storia’ come annunciava al mondo Francis Fukuyama all’indomani della caduta del Muro di Berlino e della fine della Guerra Fredda? Non direi: crisi, conflitti etnici, religiosi e geopolitici, terrorismi, epidemie e cataclismi. Il mondo, purtroppo, non si annoia nemmeno ad agosto, e lo si vede dalle prime pagine dei giornali.
In questi giorni tutti i siti web informativi propongono insistentemente il video della decapitazione del reporter americano e i giornali si diffondono in immagini e descrizioni. Continua a leggere
Pubblicato in / | Contrassegnato , | 1 commento

PD Emilia Romagna, parte di una comunità di destino o spazio autoreferenziale?

PD: siamo parte di una comunità di destino o uno spazio (tra l’altro sempre più ristretto e autoreferenziale) per autopromuovere il ceto politico?
Ritenevo che non si dovesse procedere con le primarie per la scelta del candidato Presidente alla guida della Regione Emilia Romagna e ne ho spiegato brevemente le ragioni in un post precedente. Continua a leggere

Pubblicato in / | 1 commento

“Emilia-Romagna e primarie. (Per una volta) Preferirei di no!” di Giovanni Taurasi

Vasco Errani è una persona perbene e con un grande senso delle istituzioni e lo ha dimostrato ancora una volta, rassegnando le dimissioni dopo una sentenza di secondo grado che lo condanna nonostante in primo grado fosse stato pienamente assolto. Leggeremo le motivazioni e attendo con fiducia l’esito del ricorso, perché sono pienamente convinto della sua innocenza, però è innegabile che Errani è un galantuomo che mette le istituzioni, le comunità e i cittadini dell’Emilia-Romagna davanti a tutto, facendo un gesto di grande responsabilità. Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato ,

‘Le 10 risposte dei pentastellati che non avreste mai osato chiedere’ di Giovanni Taurasi

Finalmente sono arrivate le 10
risposte al PD dai pentastellati. Ma solo qui trovate le risposte vere.
Continua a leggere

Pubblicato in /

“A proposito del piano scuola” di Giovanni Taurasi

Sul Piano Scuola del Governo credo ci siano molte proposte interessanti e innovative, ma si commetterebbe un enorme errore se si partisse dal falso problema dell’orario di lavoro degli insegnanti, un errore così grave che comprometterebbe tutto il piano e le proposte più innovative e giuste, e sono certo che, al di là delle prime dichiarazioni, il Governo guidato da Matteo Renzi, che tra l’altro conosce personalmente il carico di lavoro degli insegnanti, non lo commetterà.
Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato ,

“Che poi” di Giovanni Taurasi

Che poi il problema non è nemmeno l’Inno alla Noia che è diventato ormai Beppe Grillo e nemmeno se i parlamentari europei pentastellati si siano voltati durante l’Inno alla Gioia, che poi in realtà non si sono nemmeno voltati, che poi forse non si sono voltati perché non sapevano da che parte voltarsi perché poi loro non credono nella differenza tra destra e sinistra e dunque nemmeno nella differenza tra voltarsi di spalle o guardare dritto, Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato ,

“Semestre europeo e riforme” di Giovanni Taurasi

“La nazione non è ora più considerata come lo storico prodotto della convivenza di uomini che, pervenuti grazie ad un lungo processo ad una maggiore unità di costumi e di aspirazioni, trovano nel loro stato la forma più efficace per organizzare la vita collettiva entro il quadro di tutta la società umana; è invece divenuta un’entità divina, un organismo che deve pensare solo alla propria esistenza ed al proprio sviluppo, senza in alcun modo curarsi del danno che gli altri possano risentirne”.
Così scrivevano gli autori del Manifesto di Ventotene Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi, immaginando un’Europa unita in grado di superare egoismi, nazionalismi e soprusi degli stati nazionali che avevano scatenato due guerre mondiali. Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato ,

“Le parole sone importanti” di Giovanni Taurasi

Uffa. Non ce l’ho con nessuno in particolare. Nessuno se la prenda. Si tratta solo dell’ultimo tentativo di una battaglia culturale che conduco, inutilmente, da anni, e visto che in questi giorni si insediano migliaia di consigli comunali, e in rete continuo a trovare scritta una cosa che mi fa accapponare la pelle, chiedo che la evitino almeno gli amici FB, perché leggerla mi urta quanto la parola “attimino”, il “mi auspico”, “qual’è” con l’apostrofo, “l’esilo” o il “semafero”, il “briffiamoci” di Nicole Minetti, la K al poste di che, la X al posto di per, i “commenti acostruttivi” (questa è recente, ma si è già guadagnata la testa della classifica). Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 2 commenti

“La rete, la Koerenza ed altre riflessioni” di Giovanni Taurasi

Per un po’ di tempo ho trascurato il blog Quinto Stato, chiedo venia e ripropongo qui, in un lungo ed eterogeneo post, alcune riflessioni che ho maturato sui social (FaceBook e Twitter) nelle ultime 3 settimane. Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 1 commento

“La direzione giusta” di Giovanni Taurasi

Quando il 14 ottobre 2007 fondammo il Partito Democratico volevamo dar vita a un partito nuovo di centrosinistra, in grado di essere il protagonista del riformismo italiano, con una forte vocazione maggioritaria. Ci sono voluti 7 anni per avere la conferma del fatto che quella era una scommessa giusta. Il più grande successo del Partito Democratico arriva oggi, e non è un caso, nel momento più difficile per l’Italia e per l’Europa, e la comprensibile gioia per questo straordinario risultato, dopo tanti bocconi amari ingoiati in questi anni, non può non tenere conto della sofferenza che attraversa l’Italia e l’Europa. Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 3 commenti