Chi sono

wpid-IMG-20140201-WA0000.jpg
Sono nato a Carpi nel 1971, città che amo e nella quale vivo tuttora. Mi sono sposato nel 2000 e ho tre figli. Attualmente sono Presidente del Consiglio comunale, ma negli anni ho seguito un percorso che ha intrecciato attività politica, professionale e di ricerca. Laureato nel 1997 in Storia contemporanea a Bologna, ho conseguito successivamente il dottorato in Storia Costituzionale e Amministrativa presso l’ateneo di Pavia e svolto attività di ricerca per l’Università di Modena e Reggio Emilia. Ho pubblicato cinque monografie, curato volumi e mostre sulla storia del Novecento e pubblicato una ventina di saggi e articoli su riviste e annali di storia contemporanea (clicca qui per le pubblicazioni e il curriculum).
Adesso la storia che mi interessa di più è quella del futuro.
All’attività di ricerca ho affiancato il lavoro in enti privati e presso la pubblica amministrazione: nel dicembre 1997 divento per concorso dipendente della Provincia di Modena e per tre anni ho lavorato in distacco presso la Regione Emilia-Romagna.
La politica, nonostante i tempi bui che attraversiamo, mi appassiona. Sono stato eletto Consigliere comunale a Carpi per la prima volta nel 1995 e poi nel 1999. Dopo una pausa rigenerante, vengo eletto nel civico consesso per la terza volta nel 2009 e divento Presidente del Consiglio comunale.
Sin dalla sua fondazione, e in modo informale anche da prima, aderisco convintamente al Partito Democratico, pur essendo vicino alla corrente critica più legata a Marx (Groucho ovviamente) e come lui non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me.
Forse anche per questo sono Presidente dell’Assemblea Provinciale e della Direzione Provicinale del PD modenese. Faccio parte anche dell’Assemblea Nazionale del PD.

Un sintetico bilancio più personale su chi sono l’ho fatto nel giorno del mio quarantesimo compleanno in questo post

9 risposte a Chi sono

  1. Domenico Salandra ha detto:

    Grazie Giovanni,
    ho attinto al suo sito per fare un copia ed incolla dell’articolo, apparso su Repubblica, di Zagrebelsky “Le notti di Arcore e la notte italiana”.
    Cordialità
    Domenico

  2. Vincenzo86 ha detto:

    Complimenti per il blog, davvero interessante e molto ben strutturato.
    Vincenzo

  3. Vivì ha detto:

    Che bel Blog! E’ quando faccio incontri come questo che sono contenta di essere su facebook. Grazie.
    Vivì

  4. Giovanna Lauricella ha detto:

    Blog molto interessante. L’ho messo tra i miei preferiti. Complimenti!

  5. emanuela ha detto:

    complimenti davvero, e’ difficile incontrare persone che riescono ad esprimere con ironia argomenti cosi’ “drammatici” ma reali.
    Continua cosi’
    Manu

  6. Giorgio ha detto:

    Questo sito mi e’ stato appena consigliato da un amico dall’Italia (io sono negli USA). E’ davvero molto interessante e non perdero’ alcuna occasione per visitarlo.
    Continui su questa strada….!

  7. iLaria ha detto:

    Grazie mille, Giovanni, per questo fantastico blog.
    Sono nascosti tra migliaia di notizie non-notizie della stampa italiana, ma gli articoli di opinione, spunti di riflessione, fanno riecheggiare la voce soffocata di tutti gli italiani (del Bel Paese e all’estero) che denunciano gli abusi e le ingiustizie di questo governo e di tutti i politici che disonorano la politica, non piú considerata come l’Arte di governare la societá, bensí come la capacitá di far prevalere gli interessi personali.

    Buona giornata!
    iLa
    “Pensare è un’arte che s’impara come tutte le altre
    e anche con maggiore difficoltà”. J.J. Rousseau

  8. chiamateismaele ha detto:

    grazie e complimenti per l’impegno!

  9. Carl Wilhelm ha detto:

    Da Monaco di Baviera un clamoroso ‘HALlELUJA’ per il ‘Quinto Stato’ Diventato per me ( Giornalista tedesco part-Time a Monaco, Part-Time a Ferrara ) un Blog da non perdere e molto, molto utile per capire Italia e il resto del mondo. Attualmente mi è piaciuto moltissimo l’indicazione dell Intervento di Petrini sul “Cibo e il sisma’. Grande!

    ‘ Grüss Gott’ ( Saluto sia dei credenti sia dei non-credenti in Baviera ),
    Carl’o

Inserisci un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...