Archivi tag: Mondo

“L’Italia non sprechi con il populismo la credibilità riconquistata in Europa” di ANTONIO PURI PURINI dal Corriere della Sera del 7 febbraio 2013

Mai come in questa campagna elettorale si tocca con mano il drammatico errore di avere condotto per anni una politica europea distratta, di avere minimizzato le ragioni della crisi dell’euro, di avere ridotto la politica estera alla gestione degli affari … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , | Lascia un commento

“Aleppo, una Guernica siriana” di Domenico Quirico da La Stampa del 30 gennaio 2013

Bisogna espiare per i morti, bisogna riparare per i morti affinché ci riscattino a loro volta. Bisogna farlo soprattutto per i morti di Aleppo, città martire, carnaio o cloaca sovraccarica di storia dove soffrono lottano e muoiono creature viventi.

Pubblicato in / | Contrassegnato , | Lascia un commento

“I libri d´oro di Timbuctù massacrati dai barbari” di TAHAR BEN JELLOUN da La Repubblica del 29 gennaio 2013

Quei tesori dispersi nelle ceneri da barbari senza spiritualità TIMBUCTÙ è soprannominata “la Perla del Deserto”, non perché splende sotto il sole, ma perché conserva un tesoro: migliaia di manoscritti in arabo, in peul e in altre lingue, testi di … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

“Smentire i luoghi comuni sull’Italia. Ecco una sfida per tutti i candidati” di ANTONIO PURI PURINI dal Corriere della Sera del 24 gennaio 2013

La campagna elettorale avrebbe potuto essere l’occasione per ridurre un fossato, anche morale, fra Italia ed Europa. Non è solo diffidenza economico-finanziaria. La politica ha scelto negli ultimi anni la strada della spregiudicatezza in patria e dell’assertività nel continente. Si … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , | Lascia un commento

“LE OMBRE SULLA PRIMAVERA ARABA” di TAHAR BEN JELLOUN da La Repubblica del 22 gennaio 2013

La «primavera araba» non finisce mai di sorprenderci. Ciò che sta accadendo da alcuni mesi nel Nord del Mali e nel Sud algerino è conseguenza di una serie avvenimenti occorsi più di vent’anni fa in Algeria, e più recentemente in … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | Lascia un commento

“Precariato a vita per la Generazione Y” di Massimo Gaggi dal Corriere della Sera del 28 dicembre 2012

Non solo flessibili e disposti a vivere nella precarietà. Ai giovani della «generazione Y», i nati negli anni Ottanta e Novanta che faticano a mettere radici nel mondo del lavoro, viene chiesto sempre più spesso, almeno negli Stati Uniti dell’alta … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

“Il 2012 è stato l’anno più felice. L’analisi in controtendenza del settimanale britannico “The Spectator”” di Vittorio Sabadin da La Stampa del 19 dicembre 2012

Sarà difficile convincere chi ha appena pagato l’Imu, chi passerà il Natale in cassa integrazione o chi è sopravvissuto a stento alle amare medicine del governo Monti. Certamente greci e spagnoli non lo crederanno mai. Ma il 2012 è stato … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | Lascia un commento

“Una ricetta europea contro il populismo” di TITO BOERI da La Repubblica del 16 dicembre 2012

CHISSÀ se mai si terrà il summit europeo sul populismo annunciato da Mario Monti e Herman Van Rompuy a Cernobbio lo scorso settembre. Quello che è certo è che il vertice europeo sulle tappe (roadmap) e i tempi dell’integrazione economica … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , | 1 commento

“I LAVORATORI, I ROBOT E I SIGNORI DELLA RAPINA” di PAUL KRUGMAN da La Repubblica dell’11 dicembre 2012

L’economia americana, sotto molti punti di vista, è ancora adesso gravemente depressa. Eppure gli utili societari stanno raggiungendo cifre da record.

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 1 commento

“Le paure di chi ci guarda da fuori” di Gianni Riotta da La Stampa del 9 dicembre 2012

Come vedranno fuori d’Italia, nel mondo delle cancellerie, dei mercati e degli «influencer» – i leader dell’opinione sul web -, la fine del governo Monti e le nostre prossime elezioni? A prima vista non ci sarà grande differenza con il … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , | Lascia un commento