“Baciamo le mani” di Giovanni Taurasi

VespadonVitoNon ho guardato Porta a Porta perciò non posso commentare. Però mi ha sempre scandalizzato il fatto che in studio la Rai abbia sempre permesso ci fosse Bruno Vespa. Tra l’altro pagandolo pure. Si vede che in Italia è possibile abolire il Senato ma la terza Camera dello Stato non la può toccare nessuno. A parte le battute, fino ad un certo punto, per me il problema non è se un mafioso o il figlio di un mafioso parlano in TV. Anzi, se questo può servire a far capire cos’è la mafia e a promuovere cultura della legalità può perfino essere positivo. Il problema è dare la possibilità a chi vuole presentare la mafia come un fenomeno non criminale di parlare a milioni di persone attraverso il servizio pubblico e senza un contraddittorio vero e incalzante. Perché da un format come Porta a Porta e con un conduttore come Bruno Vespa non ci si può aspettare altro che un’intervista piegata, per non dire prona, allo share. Non un’intervista giornalistica (al di là dell’iscrizione all’albo del conduttore). Quando Sergio Zavoli intervistava i fascisti e i terroristi di ogni risma in “Nascita di una dittatura” o nella “Notte della Repubblica” all’inizio molti ebbero delle perplessità, ma poi si comprese presto che quella era una forma straordinaria di giornalismo e un’occasione, purtroppo non replicata, di grande diffusione di civismo e cultura democratica e della legalità. Questo è il punto, prima che a qualcuno venga in mente di portare a Porta a Porta e consegnare nelle mani di Vespa uno tipo Salah Abdesam. Che non si sa mai…

Informazioni su QuintoStato

Giovanni Taurasi vive a Carpi (MO). Fa parte dell'Assemblea Nazionale del PD eletta l'8 dicembre 2013. Laureato in Storia contemporanea a Bologna, ha conseguito nel 2002 il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia e svolto attività di ricerca per l'Univerità di Modena e Reggio Emilia ed enti pubblici e privati. All’attivo ha una trentina di pubblicazioni, tra cui cinque volumi monografici sulla storia del '900, curatele di volumi, mostre, saggi e articoli su riviste di storia. Dipendente della Regione Emilia-Romagna.
Questa voce è stata pubblicata in / e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.