History telling musicale Dalla notte all’alba della democrazia (Carpi 1° agosto ore 21,30)

Care/i amiche e amici del blog Quinto Stato,

Manifestoè un po’ di tempo che non scrivo qui, perché ero impegnato in un nuovo progetto che verrà presentato per la prima volta sabato primo agosto alle 21,30 a Carpi (MO).

Di che si tratta? Lo definirei un esperimento di History telling musicale. L’ho realizzato insieme a due amici musicisti, Francesco Grillenzoni e Stefano Garuti, voce, chitarra e fisarmonica del gruppo musicale Tupamaros.

A me chiedevano di presentare un mio recente libro, a Francesco e Stefano dei Tupamaros di suonare i loro pezzi (cioè, per la verità, ce lo chiedevano a volte, ogni tanto, mica tutti i giorni e non con insistenza… diciamo che dicevano “cosa ne dite se facciamo qualcosa…”, “suonate ancora?”, “lo presenti ancora il tuo libro? Di cos’è che parla?”… insomma, più che chiedercelo, ipotizzavano, buttavano lì, ammiccavano, alludevano, accennavano…).
Di fronte a queste pressanti richieste, e ad una profonda esigenza di rinnovamento artistico-culturale, un paio di mesi fa abbiamo pensato di fare assieme una cosa nuova, che potete seguire sulla pagina facebook “Dalla notte all’alba della democrazia” https://www.facebook.com/pages/Dalla-notte-allalba-della-democrazia/876167402463883

mentre qui trovate la pagina facebook dell’evento in programma per il primo agosto

https://www.facebook.com/events/791272817656407

Si tratta di un progetto inedito, nel quale ripercorriamo il triennio tra l’8 settembre 1943 e il 2 giugno 1946, con una narrazione plurisensoriale che si muove tra storia, memoria, testimonianze, letteratura e musica, e tra la dimensione locale della provincia di Modena e la dimensione nazionale, nel periodo più cruciale della nostra storia. Con brani della tradizione popolare e canzoni d’autore, arrangiamenti arditi e versioni dialettali inedite, sonorità varie e vicende pubbliche e personali dei protagonisti di quella stagione, muovendoci tra canti di lotta sociale e di Resistenza, tra mondine e partigiani, tra brani di De Gregori, De Andrè, Gaetano, naturalmente senza trascurare i Tupamaros.
Ma non è facile spiegare cosa sia “Dalla notte all’alba della democrazia”. È più facile dire alla Montale cosa non è.
Non è una lezione di storia, non è un concerto, non è la presentazione di un libro, non è un reading, non è uno spettacolo teatrale, non è un recital… o meglio, non è solo questo, è un po’ tutto questo messo assieme, una sorta di Peel Session della storia. Ecco, se non vi pare troppo pretenzioso, Peel session della storia mi piace proprio come definizione.
Con ingresso libero e gratuito, va in scena per la prima volta a Coccobello di Carpi, via San Rocco 5, il primo agosto 2015 alle 21,30.
Siateci, perché potrebbe essere anche l’ultima volta.

Buone cose

GT

Informazioni su QuintoStato

Giovanni Taurasi vive a Carpi (MO). Fa parte dell'Assemblea Nazionale del PD eletta l'8 dicembre 2013. Laureato in Storia contemporanea a Bologna, ha conseguito nel 2002 il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia e svolto attività di ricerca per l'Univerità di Modena e Reggio Emilia ed enti pubblici e privati. All’attivo ha una trentina di pubblicazioni, tra cui cinque volumi monografici sulla storia del '900, curatele di volumi, mostre, saggi e articoli su riviste di storia. Dipendente della Regione Emilia-Romagna.
Questa voce è stata pubblicata in /. Contrassegna il permalink.