“Ci vediamo in trattoria. Sarà un piacere” (Mutatis Mutande di GT)

Buvette. Ore 9,00.
– Oh ragazzi, cosa ci inventiamo oggi?
– Saliamo sul tetto.
– Nooo daiii. Lo abbiamo già fatto. Piove e io comincio ad avvertire qualche problema di artrite.
– Allora mettiamoci un bavaglio e protestiamo contro la Kasta?
– Anche così sarebbe ripetitivo, non ci cagherebbero nessuno.
– Perché non boicottiamo l’aula non presentandoci per protesta contro il sistema?
– Così però ci perdiamo la diaria. Io col mutuo comincio a starci stretto.
– Allora partecipiamo all’appello e poi abbandoniamo la seduta?
– Ma è la solita minestra. Il web non se la filerebbe.Bisogna essere più creativi. Non so… mettiamoci una fascia al braccio, che nelle foto viene bene, e poi tagghiamo a manetta sui social e postiamo ovunque.
– Beh, questa non è una brutta idea. E una volta usciti dall’aula che si fa? Piove pure.
– Cosa danno al cinema?
– C’è l’ultimo film con Di Caprio, come si chiama, “De uolf”… o qualcosa del genere.
– Ah sì, “The Wolf of Wall Street”. Una figata.
– Vabbè, allora abbandoniamo l’aula e andiamo al Cine. Però stavolta gli scontrini non teniamoli, che ci facciamo una figuraccia come quell’altro con le mutande verdi. A proposito, loro che fanno?
– Niente, sono a corto di idee. Oggi sono in trasferta. Stanno facendo un po’ di casino a Strasburgo. Ma coi cartelli. No dico, vi rendete conto? Coi cartelli. Roba jurassica. A maggio si vota alle europee e ci mandiamo anche i nostri, così ci divertiamo.
– Io in effetti è da quando bigiavo a scuola che non mi divertivo tanto.
– Cos’è che si discuteva oggi, giusto per curiosità.
– C’era quella roba sul sistema fiscale più equo e sull’abolizione del finanziamento pubblico e la trasparenza dei partiti. L’ho postata sul blog, ma non l’ho letta.
– Perfetto, facciamo un po’ di casino su ’ste robe e poi di corsa al Cine, che a me i film piace vederli dall’inizio. E in giro diciamo che ci siamo ritirati sull’Aventino perché c’è un colpo di Stato in corso.
– E dopo il film?
– Se femo du spaghi a Trastevere! Ci vediamo in trattoria.
– Sarà un piacere.

Annunci

Informazioni su QuintoStato

Giovanni Taurasi vive a Carpi (MO). Fa parte dell'Assemblea Nazionale del PD eletta l'8 dicembre 2013. Laureato in Storia contemporanea a Bologna, ha conseguito nel 2002 il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia e svolto attività di ricerca per l'Univerità di Modena e Reggio Emilia ed enti pubblici e privati. All’attivo ha una trentina di pubblicazioni, tra cui cinque volumi monografici sulla storia del '900, curatele di volumi, mostre, saggi e articoli su riviste di storia. Dipendente della Regione Emilia-Romagna.
Questa voce è stata pubblicata in / e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a “Ci vediamo in trattoria. Sarà un piacere” (Mutatis Mutande di GT)

  1. andrea ha detto:

    grande!

    Mi piace

I commenti sono chiusi.