“Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi” (Mutatis Mutande di GT)

ANNO 2046 XXIV Legislatura.
Il Governo Pentastellato dichiara guerra alla Repubblica di San Marino, ritenuta la causa principale della crisi italiana.
Alla buvette, e sui tetti della Camera dei deputati, si percepisce un certo smarrimento tra i parlamentari grillini:

-“Ma siamo sicuri che la colpa sia tutta dello Stato di San Marino?”
– “Oh! Il finanziamento pubblico non c’è più. Anzi, sono stati eliminati pure i partiti. Nei consigli comunali abbiamo le dirette web. Gli scontrini ce li abbiamo tutti. E chiaro che se il Paese non funziona e la gente è arrabbiata è colpa loro”.
-“Ma esattamente cosa diceva il programma sulla guerra a San Marino?”.
-“Be’, nel programma del Movimento 5 Stelle non c’è scritto da nessuna parte che dobbiamo mantenere buone relazioni con la Repubblica di San Marino”.
-“Allora procediamo?”.
-“Prima sentiamo cosa dicono gli italiani”.
-“È stata fatta una consultazione web sul sito del Movimento e ha dimostrato che gli italiani sono largamente favorevoli all’intervento”.
– “Bene, in quanti si sono espressi?”.
– “Tra i 5000 accreditati hanno votato in 45… in gran parte grillini di Rimini che avevano vecchie ruggini con quelli di San Marino perché non gli avevano prestato le sedie per il Vaffa Day dell’anno scorso”.
-“Vabbè, è la democrazia bellezza! Il referendum 2.0 non si mette in discussione. Però mi raccomando, le operazioni militari devono andare in streaming”.
-“Tranquilli, anche su quello siamo a posto. Casaleggio ha preparato la piattaforma e abbiamo comprato una decina di telecamere. Piuttosto, ricordiamo ai nostri soldati di tenere gli scontrini della missione”.
-“Bene, allora sosteniamo la scelta del nostro Governo!”.

ANNO 2047
Titolo del Gazzettino Web “Il Movimento”:
Dopo un anno di furiosi combattimenti, l’Italia dichiara la resa incondizionata allo Stato di San Marino.

Annunci

Informazioni su QuintoStato

Giovanni Taurasi vive a Carpi (MO). Fa parte dell'Assemblea Nazionale del PD eletta l'8 dicembre 2013. Laureato in Storia contemporanea a Bologna, ha conseguito nel 2002 il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia e svolto attività di ricerca per l'Univerità di Modena e Reggio Emilia ed enti pubblici e privati. All’attivo ha una trentina di pubblicazioni, tra cui cinque volumi monografici sulla storia del '900, curatele di volumi, mostre, saggi e articoli su riviste di storia. Dipendente della Regione Emilia-Romagna.
Questa voce è stata pubblicata in / e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.