“La solitudine degli uomini primi” di Giovanni Taurasi

I casi di persone uccise senza che nessuno ne denunci la scomparsa, la storia delle tre ragazze ritrovate e liberate a Cleveland dopo un sequestro decennale, la drammatica storia di Natascha Kampusch tenuta nascosta per oltre otto anni dal suo aguzzino, i casi numerosi scoperti in questi anni di intere famiglie sequestrate da padri/padroni, e tutte le violenze e gli abusi che queste agghiaccianti vicende si portano appresso, fanno veramente rabbrividire e ci raccontano un mondo nel quale la realtà supera la fantasia di qualsiasi scrittore horror.
Resta inconcepibile quella che definirei la ‘lucida follia’ degli aguzzini, che per anni continuano imperterriti nei loro crimini con una doppia personalità che nemmeno il Norman Bates di Psyco sarebbe in grado di gestire.
Eppure, oltre lo sconcertante aspetto psichiatrico dell’aguzzino, ciò che ci dovrebbe far riflettere è come sia possibile che tutto questo accada sotto il nostro naso, senza che nessuno si accorga di nulla, in un mondo nel quale tutto appare interconesso, trasparente, visibile, tracciato, perfino filmato. Ogni storia è diversa, ma queste vicende ci dimostrano che la caratteristica peculiare della società contemporanea non è l’elevato progresso scientifico, ma la solitudine degli individui che la compongono, che non si accorgono di ciò che accade nemmeno nel cortile della casa affianco alla loro.
E non sarà il bosone di Higgs a farci superare questa solitudine, perché al progresso scientifico non corrisponde da tempo il progresso umano.
Non ce l’ho col povero e piccolo bosone, ma con noi stessi, che dedichiamo tanti sforzi e risorse per scoprire l’imperscrutabile e non ci accorgiamo di ciò che accade intorno a noi.
Giovanni Taurasi

Annunci

Informazioni su QuintoStato

Giovanni Taurasi vive a Carpi (MO). Fa parte dell'Assemblea Nazionale del PD eletta l'8 dicembre 2013. Laureato in Storia contemporanea a Bologna, ha conseguito nel 2002 il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia e svolto attività di ricerca per l'Univerità di Modena e Reggio Emilia ed enti pubblici e privati. All’attivo ha una trentina di pubblicazioni, tra cui cinque volumi monografici sulla storia del '900, curatele di volumi, mostre, saggi e articoli su riviste di storia. Dipendente della Regione Emilia-Romagna.
Questa voce è stata pubblicata in / e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a “La solitudine degli uomini primi” di Giovanni Taurasi

  1. Pingback: “La solitudine degli uomini primi” di Giovanni Taurasi | padre luciano in dialogo

I commenti sono chiusi.