“Governare significa cambiare” di Francesco Ori* per il Post del lettore

Il Post del lettore di Francesco Ori*

Sono convinto che chi ha voluto queste primarie, le vincerà. Chi ha voluto il ballottaggio lo vincerà. Perchè è stato più coraggioso Bersani di chiunque altro, gruppo dirigente compreso. Dopo di lui solo chi ha deciso di sfidarlo. Il coraggio e l’apertura di cui ci parlò è stato messo in pratica. Aumenta nei consensi il PD ed in TV compaiono solo facce nuove (quelle vecchie fanno soprattutto dei danni alla “ditta”), si è riacceso l’entusiasmo e la voglia di fare politica. Sta finalmente nascendo il partito nuovo.
La voglia di cambiamento è forte e con “Italia Bene Comune” stiamo facendo capire che siamo progressisti perché crediamo che Governare significa Cambiare.
Chi già parla di nuovi organismi dirigenti non ha capito che a decidere chi guida il partito non sono più i pochi che stanno nelle segreterie ma i molti che vengono nei seggi per le primarie e per le secondarie, che i risultati non finiscono più dentro le formule dei vecchi manuali Cencelli.
Il risultato locale premia tutto il centrosinistra. Ciascun candidato ha sommato al voto di opinione, il voto che è dipeso dalla presenza sul territorio di chi con i cittadini ci parla, ci dialoga, ne diventa interlocutore: allora in alcuni comuni è prevalso un candidato, in altri un altro. Tutto qua. Tutti e due del Pd e per il Pd.
Abbiamo dato un contributo importante alla vittoria al primo turno di Bersani e lo faremo anche il 2 dicembre. Il meglio deve ancora venire.
Il PD non sarà quello che è oggi, cambierà molto. Il prossimo congresso ci metterà di fronte ad una nuova classe dirigente, un nuovo parlamento uscirà dal voto delle politiche e questi nomi usciranno da un ampia consultazione, soprattutto se ci dovremo tenere questa pessima legge elettorale.
Questa spinta al cambiamento è merito sia di Bersani che di chi lo ha sfidato. Tutti insieme presenteremo in primavera un nuovo centrosinistra. La stessa cosa saremo chiamati a fare anche a Modena, in città ed in provincia. Le vittorie non vengono più dai risultati del passato, si devono costruire giorno per giorno. Primarie per i parlamentari, primarie per i candidati a sindaco. Ogni elezione rappresenta una nuova sfida.
Il giorno dopo il ballottaggio riuniamo tutti i comitati, di tutti i candidati, e tutti i volontari dei seggi e facciamo ripartire da loro la campagna elettorale del centrosinistra!
La missione di Italia Bene Comune non è finita!

ModenaXBersani

Annunci

Informazioni su QuintoStato

Giovanni Taurasi vive a Carpi (MO). Fa parte dell'Assemblea Nazionale del PD eletta l'8 dicembre 2013. Laureato in Storia contemporanea a Bologna, ha conseguito nel 2002 il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia e svolto attività di ricerca per l'Univerità di Modena e Reggio Emilia ed enti pubblici e privati. All’attivo ha una trentina di pubblicazioni, tra cui cinque volumi monografici sulla storia del '900, curatele di volumi, mostre, saggi e articoli su riviste di storia. Dipendente della Regione Emilia-Romagna.
Questa voce è stata pubblicata in / e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.