“Indovina chi viene a cena? Noi e Loro” (Mutatis Mutande di GT)

In settimana Berlusconi annuncerà la nascita di una nuova ‘Forza Italia versione 2.0’… nel nome è già prevista anche la percentuale di voti!

Francamente che Sallusti sia costretto ai domiciliari mi pare eccessivamente crudele e contrario ai diritti umani… soprattutto perché li deve trascorrere con la Santanchè!

Primarie del centrosinistra: i votanti sono stati 3milioni e 100mila, Bersani ha ottenuto il 44.9% dei voti, Renzi il 35.5%. Per la Questura invece i votanti sono stati 10 mila e Tabacci è in testa.

Più che il «profumo della sinistra» speriamo di evitare la «puzza della sconfitta» o di quell’altra cosa nella quale rischiamo di finire!

Si votava anche all’estero. Sono arrivati finalmente anche i dati della Florida che hanno stravolto i risultati e annullato il ballottaggio: Tabacci ha vinto al primo turno!

Dice: “Ma Renzi è un grande comunicatore, ti affascina, si vende bene; Bersani sarà anche bravo e competente finché vuoi, una persona per bene, seria, onesta, ma è grigio, freddo, noioso…”.
Forse, ma quando voterò dovrò scegliere il candidato Premier, e mi ricorderò di una vecchia massima del Dr. House: dovendo scegliere tra un medico che mi tiene la mano mentre muoio e uno che mi ignora mentre mi guarisce, non avrò alcun dubbio!

A proposito delle regole e del bon ton. Renzi mi è simpatico, ma non lo inviterei mai a cena. Dopo che hai apparecchiato per coloro che la domenica precedente ti avevano confermato di voler partecipare, tirato fuori dalla credenza l’argenteria e il servizio che ti ha regalato la zia per il matrimonio, messo in tavola il vino migliore che custodivi in cantina, Renzi è il classico tipo che mentre tiri fuori l’arrosto dal forno per gli ospiti, suona il campanello e si presenta accompagnato da altri suoi 10 amici invitati all’ultimo momento!

Noi: pron. person. m. e f. di 1ª pers. pl. Indica il soggetto, quando il parlante si riferisce a sé stesso insieme con un’altra persona o con più persone. Ad esempio “Noi siamo il centrosinistra” oppure “Noi siamo il Partito Democratico”.
Loro: pron. person. m. e f. di 3ª pers. pl. Si usa in vari compl. per indicare la persona, lett. o fam. anche l’animale o la cosa, di cui si parla. Ad esempio “Loro sono il centrodestra oppure Loro sono i grillini”.
Ecco: “Molti di Noi che volevano scegliere il candidato del centrosinistra (3 milioni e 100 mila) domenica erano ai seggi delle primarie, Loro erano da un’altra parte. Molti di Noi torneranno domenica per il ballottaggio, mentre Loro faranno qualcos’altro … ed è giusto così!”

GT

Annunci

Informazioni su QuintoStato

Giovanni Taurasi vive a Carpi (MO). Fa parte dell'Assemblea Nazionale del PD eletta l'8 dicembre 2013. Laureato in Storia contemporanea a Bologna, ha conseguito nel 2002 il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia e svolto attività di ricerca per l'Univerità di Modena e Reggio Emilia ed enti pubblici e privati. All’attivo ha una trentina di pubblicazioni, tra cui cinque volumi monografici sulla storia del '900, curatele di volumi, mostre, saggi e articoli su riviste di storia. Dipendente della Regione Emilia-Romagna.
Questa voce è stata pubblicata in / e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.