Questo Post non è un Post (Mutatis Mutande di GT)

Finalmente il quadro si comincia a chiarire: Di Pietro Presidente della Repubblica, Grillo Presidente (anzi Capo politico) del Consiglio, Erode al Ministero della scuola ed educazione, Dracula alla Sanità. In dubbio se dare a Jack lo squartatore il ministero della famiglia o quello della giustizia!

Dopo Fini e Di Pietro ormai è chiaro che il problema dell’Italia non è il nepotismo, ma il cognatismo!

Sua moglie non è sua moglie. Suo cognato non è suo cognato. Alla prossima intervista su Report il leader dell’Idv dichiarerà che “Di Pietro non è (più) Di Pietro”.

Sciolto il Consiglio regionale lombardo. Nicole Minetti non può essere più considerata casta… anche se a me non pareva casta nemmeno prima

Io non conosco le idee di Grillo su scuola, sanità, integrazione, impresa, lavoro, università… Ma non è grave, nemmeno lui le conosce!

Quando Grillo avrà scelto un centinaio di parlamentari con primarie choosy potremo finalmente vedere tutti in diretta web cos’è la crisi economica.

Dopo l’esito del voto in Sicilia sono confermate le primarie del PDL. Per dare modo a tutti i sostenitori del partito di esprimersi ed evitare code ai seggi, le primarie si terranno in tutte le sedi del partito nei capoluoghi di Regione il 16 dicembre, dalle 10,15 alle 10,30.

Interrogativi anzitempo a causa delle luminarie natalizie già allestite:
“Papà, cosa ci porterà Babbo Natale?”
“E’ un segreto, lo sapremo solo dopo aver letto l’ultimo libro di Vespa”.

Punti di vista 1. Le elezioni americane si decidono in Ohio, quelle italiane alle primarie del circolo PD di Cognento di Modena.

Punti di vista 2. Parafrasando Nanni Moretti: “Mi dispiace dirlo ma con questo tipo di elettori non vinceremo mai”!

Punti di vista 3. Oggi a processo in Germania ex tesoriere dei Verdi che spese 300mila euro in escort… è in questi casi che la politica italiana si sente pienamente europea.

GT

Annunci

Informazioni su QuintoStato

Giovanni Taurasi vive a Carpi (MO). Fa parte dell'Assemblea Nazionale del PD eletta l'8 dicembre 2013. Laureato in Storia contemporanea a Bologna, ha conseguito nel 2002 il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia e svolto attività di ricerca per l'Univerità di Modena e Reggio Emilia ed enti pubblici e privati. All’attivo ha una trentina di pubblicazioni, tra cui cinque volumi monografici sulla storia del '900, curatele di volumi, mostre, saggi e articoli su riviste di storia. Dipendente della Regione Emilia-Romagna.
Questa voce è stata pubblicata in / e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Questo Post non è un Post (Mutatis Mutande di GT)

  1. Ennio Scaldaferri ha detto:

    Mi è sembrato di capire, sascoltando Radio 3 oggi, che per diventare Presidente degli Stati Uniti – oltre a dover essere votato naturalmente – basta avere da 38 anni in su, essere nato negli States o averci risieduto per almeno 14 anni. Mi chiedo: i figli di immigrati in Italia sono riconosciuti come Italiani?

    Mi piace

I commenti sono chiusi.