Il ritorno del Quinto Stato (Mutatis Mutande di GT)

Dopo qualche settimana di riposo, anche il blog Quinto Stato rientra in attività con la selezione del miglior articolo del giorno scelto tra le testate a cui sono più affezionato (Repubblica, Corriere, Stampa, Unità e Europa). Anche la rubrica Mutatis Mutande si è presa un periodo di vacanza, pur proseguendo i suoi commenti attraverso il profilo FaceBook o Tweeter.

Dal punto di vista della politica italiana c’è poco da segnalare per il mese di agosto, anche perché Quinto Stato per scelta non commenta dichiarazioni fatte al meeting di Comunione e Liberazione, l’unico evento che riesce ad attrarre in pieno agosto l’attenzione dei media… chissà come mai? Viceversa della crisi, delle comunità emiliane colpite dal terremoto, dei milioni di giovani della generazione NEET (Not in Education, Employment or Training) che non stanno ricevendo un’istruzione, non hanno un impiego e che non stanno cercando, per disperazione, un’occupazione, si parla molto meno. Tra le poche cose agostane vorrei ricordare la presentazione della Carta degli Intenti promossa dal Partito Democratico e il commento a stretto giro di Daniele Capezzone: ‘se governerà il PD ci sarà la patrimoniale’. Magari. Invece se governerà la destra ci sarà Capezzone.

Molta attenzione dei media era rivolta alle Olimpiadi che sono state inaugurate a Londra da Bond e dalla Regina. Hanno dovuto spiegare alla Merkel piuttosto irritata che non si trattava di Euro Bond, ma di James.

Saputo di Schwazer, ho capito certe reazioni dei bambini al kinder pinguì. Chi l’avrebbe mai detto che era una sostanza dopante?

Il risultato per i nostri atleti non è stato dei migliori: 28 medaglie per l’Italia, anche se Agnelli ne rivendica 30 sul campo.

In effetti, grazie al mio impegno e a mesi di allenamento e sacrifici, l’Italia ha conquistato l’oro nei 100 minuti spaparanzati al sole stile libero e quella d’argento nell’abbuffata di insalata di mare… anche se non risultano nel medagliere olimpico ufficiale.

Come anticipato nel precedente Mutatis Mutande infatti le vacanze le ho trascorse nell’asismica Sardegna. E mentre la sonda Curiosity era impegnata a ricercare la vita su Marte, io verificavo che a Nuoro, alle 13 di domenica, non ce n’era proprio traccia.

La notte di San Lorenzo ho visto un frammento di piccoli sassi della nebulosa proto planetaria da cui si è formato il sistema solare che ha incrociato l’orbita della Terra creando una curiosa scia luminosa. Vabbè, era più romantico scrivere che avevo visto una stella cadente, ma non avevo voglia di sentimentalismi. Speriamo che porti bene e ben ritrovati

GT

Annunci

Informazioni su QuintoStato

Giovanni Taurasi vive a Carpi (MO). Fa parte dell'Assemblea Nazionale del PD eletta l'8 dicembre 2013. Laureato in Storia contemporanea a Bologna, ha conseguito nel 2002 il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia e svolto attività di ricerca per l'Univerità di Modena e Reggio Emilia ed enti pubblici e privati. All’attivo ha una trentina di pubblicazioni, tra cui cinque volumi monografici sulla storia del '900, curatele di volumi, mostre, saggi e articoli su riviste di storia. Dipendente della Regione Emilia-Romagna.
Questa voce è stata pubblicata in / e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il ritorno del Quinto Stato (Mutatis Mutande di GT)

  1. però 28 medaglie con i tempi che corrono non sono poche… bentrovato!

    Mi piace

  2. Giovanna ha detto:

    Ci sei mancato e più di quanto tu possa credere. Buon lavoro e … sempre grazie. Giovit

    Mi piace

I commenti sono chiusi.