L’appello dei Comuni terremotati: “Serve deroga al patto di stabilità” di Cinzia Bovio da La Stampa del 7 luglio 2012

L’intervento del primo cittadino di Cavezzo alla conferenza dell’Anci: “Ringrazio gli altri colleghi per la solidarietà”

«Come Comuni terremotati non abbiamo ottenuto alcuna deroga al patto di stabilità». Quattro morti, mille persone senza una casa, 8 milioni di euro di danni solo agli edifici pubblici. Questo il bilancio del terremoto per il comune di Cavezzo, in provincia di Modena. Le parole di indignazione sono state pronunciate dal sindaco emiliano, Stefano Draghetti, invitato alla XII Conferenza nazionale dei piccoli comuni e alla VII Conferenza nazionale sulle Unioni di Comuni in corso oggi (venerdì) e domani ad Arona.

Proprio il tema del patto di stabilità ha fomentato gli interventi dei diversi amministratori comunali presenti alla due giorni: 198 i piccoli comuni iscritti, oltre 500 i partecipanti. Il timore è che possa incombere anche sui piccoli comuni che, per definizione, contano meno di 5 mila abitanti.
Cavezzo ne ha oltre 7 mila ma Draghetti è venuto per chiedere nuovi aiuti e ringraziare: «Non passa giorno senza che mi arrivi una telefonata da un piccolo o grande comune per offrirci un contributo. I Comuni sono i primi riferimenti istituzionali a cui si rivolge il cittadino. Dopo la prima scossa eravamo già al lavoro: i vigili del fuoco sono arrivati cinque giorni dopo, come la “procedura” da seguire indicata dalla Provincia. Oggi i dipendenti comunali lavorano 14 ore al giorno, ci serve un tecnico di edilizia privata per un mese. La macchina burocratica rallenta le cose ovvie. Da soli non ce la faremo».

Durante la mattinata, consegnato al Comune di Santa Caterina dello Ionio il premio Vassallo in ricordo del sindaco assassinato di Pollica, menzioni speciali per Rocchetta di Vara (in provincia di La Spezia) e Opi, vicino l’Aquila: «Sono passati due anni dal sisma – ha detto il sindacodi Opi Bernardino Paglia – stiamo ancora lavorando con grosse difficoltà».

Tra gli altri interventi di oggi al convegno, quello del presidente nazionale Anci Graziano Delrio e, nel pomeriggio, del governatore del Piemonte Roberto Cota. Presente in sala anche il sindaco di Novara Andrea Ballaré, che ha da poco annunciato la sua candidatura alla presidenza regionale Anci.

L’appello dei Comuni terremotati: “Serve deroga al patto di stabilità” di Cinzia Bovio da La Stampa del 7 luglio 2012

Annunci

Informazioni su QuintoStato

Giovanni Taurasi vive a Carpi (MO). Fa parte dell'Assemblea Nazionale del PD eletta l'8 dicembre 2013. Laureato in Storia contemporanea a Bologna, ha conseguito nel 2002 il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia e svolto attività di ricerca per l'Univerità di Modena e Reggio Emilia ed enti pubblici e privati. All’attivo ha una trentina di pubblicazioni, tra cui cinque volumi monografici sulla storia del '900, curatele di volumi, mostre, saggi e articoli su riviste di storia. Dipendente della Regione Emilia-Romagna.
Questa voce è stata pubblicata in / e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.