“Prima domenica di Quaresima 2.0” di Giovanni Taurasi

La Quaresima è un tempo nel quale il cristiano si prepara a vivere il mistero della risurrezione di Cristo e in questo periodo viene chiamato a rinunciare a qualcosa. Chiariamo però immediatamente possibili equivoci. Ciò che racconterò nelle prossime domeniche per Mutatis Mutande non ha implicazioni religiose. Sarà solo il racconto della mia personale Quaresima 2.0, ovvero il resoconto laico di una privazione: fino a Pasqua rinuncerò completamente al social network FaceBook (un’esperienza simile, che ammetto avermi condizionato, è stata raccontata da Beppe Severgnini su La Lettura del Corsera di domenica scorsa). Può sembrare poco di fronte alle privazioni reali delle persone nel mondo, ma proprio perché si tratta di una banale rinuncia a un’abitudine quotidiana, può indurmi a riflettere sull’inutilità delle cose che assorbono parte del mio tempo. Che, per chi scrive, questa esperienza conservi anche un profilo religioso è per i lettori secondario: io la racconterò sul blog (linkandola su FB ma senza accedervi) solo dal punto di vista non religioso e senza la necessità di farlo seriamente, in coerenza con la rubrica Mutatis Mutande. Lo scorso anno il Cardinal Martini (che, nella sua posta della domenica di oggi sul Corriere, ho segnalato come Articolo del Giorno di Quinto Stato) si interrogava con un bel commento su l’Avvenire proprio sul significato che può avere la Pasqua per i non credenti (clicca qui). Ebbene, questo approccio può valere anche per il tempo di Quaresima: ognuno leggerà il racconto con la lente che preferisce e non sarà necessariamente quella del credente.
Dopo avere preannunciato l’assenza fino all’8 aprile agli amici di FB ho ricevuto una serie di commenti scettici, inviti a mollare il ‘fioretto’ e ad impugnare la sciabola, suggerimenti di desistere da subito. Qualcuno però ha deciso di imitarmi (addirittura rilanciando con la privazione di alcolici… non esageriamo!) e adesso corre voce che Mark Zuckerberg si stia cominciando a preoccupare.
Mercoledì con le ceneri ho avviato il digiuno da FB e per tutto il giorno ho abusato di Twitter per sublimarne la carenza. Nel pomeriggio erano già 11 i miei tweet ed avevo trascorso un sacco di tempo all’inseguimento di Hashtag e interazioni. No, così non vale! Era come rinunciare a dolci e allo zucchero nel caffè e riempire la tazzina di aspartame. Che tra l’altro è anche molto più nocivo della saccarina e di altri dolcificanti.
Da giovedì sono passato a dosi più moderate di Twitter.
Venerdì la sofferenza era pesante e ho cominciato a chiedere ad amici cosa stesse succedendo su FB.
Sabato invece mi è venuta la fobia dei compleanni e degli auguri dimenticati. La segnalazione dei compleanni è uno dei servizi più utili offerti da FB che mi hanno consentito di non fare mancare mai le felicitazioni ad amici o semplici conoscenti (registrando sempre commenti favorevoli del tipo “che carino che ti sei ricordato” o cose del genere). Passi per i conoscenti e gli amici, ma sono terrorizzato dall’ipotesi di essermi dimenticato famigliari o, peggio ancora, parenti acquisiti che (abituati al mio augurio puntuale) potrebbero non perdonarmela.
(continua…) GT

Annunci

Informazioni su QuintoStato

Giovanni Taurasi vive a Carpi (MO). Fa parte dell'Assemblea Nazionale del PD eletta l'8 dicembre 2013. Laureato in Storia contemporanea a Bologna, ha conseguito nel 2002 il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia e svolto attività di ricerca per l'Univerità di Modena e Reggio Emilia ed enti pubblici e privati. All’attivo ha una trentina di pubblicazioni, tra cui cinque volumi monografici sulla storia del '900, curatele di volumi, mostre, saggi e articoli su riviste di storia. Dipendente della Regione Emilia-Romagna.
Questa voce è stata pubblicata in / e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a “Prima domenica di Quaresima 2.0” di Giovanni Taurasi

  1. emabergo ha detto:

    E’ l’inizio della disintossicazione, pian piano rientrerai dalla fobia dei compleanni perduti e quando ti ricorderai tu (senza avvalerti di fb) degli auguri…

    Mi piace

I commenti sono chiusi.