Archivi tag: MICHELE SALVATI

“IL LINGUAGGIO DELLA VERITÀ” di MICHELE SALVATI dal Corriere della Sera del 3 maggio 2013

Larghe intese e verità Affinché l’esperimento Napolitano-Letta abbia successo, da subito devono essere raggiunte, e mantenute in seguito, due condizioni. Un atteggiamento realistico e responsabile verso la crisi economica, condiviso dai partiti che all’esperimento partecipano e continuamente ribadito nei confronti … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 1 commento

“L’Oceano ideologico che Divide Barca e Renzi” di MICHELE SALVATI dal Corriere della Sera del 14 aprile 2013

Faremmo un torto a Fabrizio Barca se leggessimo la «memoria» che ha messo in rete due giorni fa (Un partito nuovo per un buon governo) in modo affrettato e con gli occhiali della politica quotidiana. Un torto di cui in … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 3 commenti

“La «Purezza» inossidabile dei nuovi Populisti” di MICHELE SALVATI dal Corriere della Sera del 16 marzo 2013

I rischi di semplificazione politica nella nuova ondata populista Il populismo del M5S assomiglia a quello di Bossi e di Berlusconi per il manicheismo e per la semplificazione. Ma mancano il federalismo e il laissez faire proposti dalla destra. Nel … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 2 commenti

“La lotta contro la corruzione non può durare lo spazio di una legge” di MICHELE SALVATI dal Corriere della Sera del 30 settembre 2012

In un bel libro appena pubblicato da Laterza (Non ci possiamo più permettere uno stato sociale: falso!), Federico Rampini ricorda un articolo uscito con grande evidenza sul Washington Post l’estate scorsa: It’s the culture, stupido, dove le due lingue danno … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 1 commento

“L’AGITAZIONE DELLE ANIME” di MICHELE SALVATI dal Corriere della Sera del 22 marzo 2012

Si raccoglie quello che si è seminato. Per ragioni evidenti — il legame con la Cgil, ma anche convinzioni antiche di una parte della sua dirigenza — sul tema della riforma della legislazione del lavoro il Pd ha lasciato convivere … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | Lascia un commento

“UNA SECONDA RICOSTRUZIONE” di MICHELE SALVATI dal Corriere della Sera del 5 marzo 2012

Ricordo che nella primavera del 1997, incontrandoci al ristorante della Camera dopo una riunione della Commissione bicamerale, Carlo Giovanardi mi apostrofò press’a poco così: «Caro Salvati, voi bipolaristi vi sbagliate di grosso. Questo è un Paese che a malapena riesce … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | Lascia un commento

“Dopo i professori tornerà la politica Speriamo abbia capito la lezione” di MICHELE SALVATI dal Corriere della Sera del 10 gennaio 2012

E’iniziato un anno decisivo per il futuro del nostro Paese: alla sua fine forse capiremo se l’Italia ha qualche possibilità di farcela, di rovesciare le tendenze che sembrano condurla a un declino irreversibile, o se queste tendenze verranno confermate. Quattro … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 1 commento

“Cinque punti controversi lungo la rotta del governo Monti” di MICHELE SALVATI dal Corriere della Sera del 17 dicembre 2011

Per valutare gli eventi economici dei prossimi mesi, i comportamenti che i politici terranno e le misure che il governo ha preso e prenderà, credo sia utile tenere a mente le poche considerazioni che elenco di seguito.

Pubblicato in / | Contrassegnato , | Lascia un commento

“I «compiti a casa» della politica. Ricominci riformando sé stessa” di Michele Salvati dal Corriere della Sera del 5 dicembre 2011

Scommettiamo che tutto vada bene. Che le misure adottate dal governo, e quelle che seguiranno, rispondano in modo adeguato alle esigenze di rigore, equità e crescita che si propongono di soddisfare. Che tali vengano ritenute dall’Unione Europea e dai mercati. … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | Lascia un commento

“Né con la destra né con la sinistra. La finta neutralità dell’antipolitica” di MICHELE SALVATI dal Corriere della Sera del 21 novembre 2011

E’vero che gli «indignados» han fatto perdere Rubalcaba e il Psoe nelle elezioni spagnole di ieri? È vero che i «grillini» sono costati il Piemonte e il Molise al centrosinistra italiano? Ogni elezione fa storia a sé e, nel caso … Continua a leggere

| Contrassegnato , , | Lascia un commento