Archivi tag: economia

“Il Polo biomedico dopo il terremoto lo Stato non rovini la rinascita” di Edoardo Segantini dal Corriere della Sera del 16 febbraio 2013

A nove mesi dal terremoto che lo mise a terra nel maggio scorso, il polo emiliano di Mirandola è in ripresa. Stiamo parlando del primo distretto biomedico europeo, uno dei più importanti del mondo con Minneapolis negli Stati Uniti, che … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato ,

“NON CI SONO PIÙ PASTI GRATUITI” di ANTONIO POLITO dal Corriere della Sera dell’8 febbraio 2013

Forse stiamo avendo la campagna elettorale che ci meritiamo. Si avverte rassegnazione, assuefazione a un destino di impoverimento e di declino. Ognuno se ne lamenta, certo, e ognuno cerca di lenirne il disagio tirando la coperta dalla propria parte, magari … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , | 3 commenti

“La bomba-derivati che fa esplodere i bilanci delle banche” di ALESSANDRO PENATI da La Repubblica del 26 gennaio 2013

IL DOCUMENTO trovato nella cassaforte dell’ex direttore generale, grazie al quale Mps ha occultato centinaia di milioni di perdite, aggiunge solo un tocco grottesco a una storia già vista, e molto più frequente di quanto si creda: c’è una banca … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , | 1 commento

“Una commissione d’inchiesta sui derivati” di FRANCESCO BOCCIA* da l’Unità del 25 gennaio 2013

GLI ATTACCHI DELCENTRODESTRA AL PD IN SEGUITO ALLA VICENDA DEL MONTE DEI PASCHI sono da rimandare al mittente con fermezza: arrivano infatti da personaggi e forze politiche che non hanno titolo per parlare, ma anzi molte responsabilità sulla enorme diffusione … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , | 3 commenti

“Equità, la differenza tra destra e sinistra” di Nicola Cacace da l’Unità del 19 gennaio 2013

TUTTI PARLANO DI EQUITÀ, DOPO CHE IL PD NE HA FATTO TEMA CENTRALE DELLA CAMPAGNA ELETTORALE. QUESTO PER ALMENO DUE MOTIVI, la misura crescente del livello italiano di diseguaglianza sociale e l’evidenza dei risultati internazionali che mostrano il successo dei … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , , ,

“Precariato a vita per la Generazione Y” di Massimo Gaggi dal Corriere della Sera del 28 dicembre 2012

Non solo flessibili e disposti a vivere nella precarietà. Ai giovani della «generazione Y», i nati negli anni Ottanta e Novanta che faticano a mettere radici nel mondo del lavoro, viene chiesto sempre più spesso, almeno negli Stati Uniti dell’alta … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , , ,

“Energia il crocevia dei problemi” di Mario Deaglio da LA Stampa del 17 ottobre 2012

Da quanto tempo gli italiani non sentivano parlare di un progetto economico di durata decennale? La nuova strategia energetica nazionale, delineata nel Consiglio dei ministri di ieri, rappresenta il primo tentativo serio di uscire dalla deprimente quotidianità di un’economia in … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , , | 1 commento

“La dolce Sorpresa delle imprese al femminile” di MAURIZIO FERRERA dal Corriere della Sera del 2 ottobre 2012

Che cos’è la società Motech materna ma anche tecnologica L’imprenditoria femminile è in rapida crescita in tutti i Paesi Ocse. Negli Stati Uniti le società con titolari donne sono ormai il 40% del totale, danno lavoro a 27 milioni di … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , ,

“Perché sull’Ilva continuiamo a sbagliare” di DARIO DI VICO dal Corriere della Sera del 29 settembre 2012

E’ stato in questi anni il sociologo tedesco Ulrich Beck a spiegarci con maggiore lucidità come la minaccia ecologica sia diventata il tratto distintivo della seconda modernità e come ciò abbia determinato una rottura con la tradizione della società industriale … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , , | 3 commenti

“Quelle (solide) aziende-comunità dove il leader è donna” di DARIO DI VICO dal Corriere della Sera del 21 settembre 2012

Le aziende-comunità (se il leader è donna). Le imprenditrici e i nuovi modelli di lavoro Le imprenditrici, le piccole e medie imprese e i nuovi modelli di lavoro. Secondo uno studio, le aziende diventano comunità, con forti stimoli alla partecipazione, … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , ,

“IL LINGOTTO E LA CARTA TEDESCA” di MASSIMO MUCCHETTI dal Corriere della Sera del 19 settembre 2012

Le tre questioni aperte per il Lingotto La carta delle visite tedesche agli impianti Tanto tuonò che piovve. Incalzato da Diego Della Valle e da Cesare Romiti, l’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, ha rilasciato un’intervista a la Repubblica che … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , | 1 commento

“L’eterno sulcis e l´Italia immobile” di Alessandro Penati da La Repubblica del 1° settembre 2012

I miliardi spesi in sussidi sarebbero bastati a comprare ad ogni minatore una casa e un nuovo lavoro «L´inizio dell´attività estrattiva nel Sulcis risale a metà Ottocento. Il carbone che si ottiene, però, ha un alto contenuto di zolfo, per … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , , | 1 commento

“Un nuovo modello di crescita: meno finanza e più società” di MAURO MAGATTI dal Corriere della Sera del 26 agosto 2012

Il tema della crescita è, ormai da molti mesi, al centro del dibattito. Mentre, infatti, c’è un ampio consenso attorno all’idea che un ciclo storico sia terminato, assai minore è la convergenza attorno alle linee dello sviluppo futuro.

Pubblicato in / | Contrassegnato , , , ,

“Terremoto, la solidarietà passa anche per il cibo” di CARLO PETRINI da La Repubblica del 16 luglio 2012

RICORDO che quando ci fu l’alluvione del ’94 nelle Langhe, che fece danni ingenti e si portò via anche vite umane, uno dei primi segnali del ritorno alla normalità si ebbe quando ricominciarono ad aprire i bar, le osterie e … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , ,

“Autorizzazioni provvisorie per riaprire subito i capannoni” di Lorenzo Salvia dal Corriere della Sera dell’8 giugno 2012

Ricostruzione, fondi anche dai tagli dei contributi ai partiti ROMA — Non c’è solo l’aumento della benzina tra le voci che serviranno per gli interventi in Emilia. L’articolo 2 del decreto legge firmato mercoledì sera da Giorgio Napolitano stabilisce che … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , ,

“Tornate pure in fabbrica ma a vostro rischio e pericolo” scoppia il caso liberatorie di MICHELE SMARGIASSI da La Repubblica del 6 giugno 2012

Bufera su alcune aziende emiliane. Nel mirino anche rincari e speculazioni CARPI – «Liberatorie» per lavorare, solidarietà vere ma anche false, speculazioni sui prezzi, contratti stracciati: nel cratere del terremoto non solo storie luminose, ma anche tensioni, equivoci, errori in … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , ,

“I mercati contro l’europa” di GIORGIO RUFFOLO da La Repubblica del 5 maggio 2012

Marx si sarebbe forse compiaciuto, oggi, di averci azzeccato con la sua famosa definizione dello Stato moderno come comitato d´affari della borghesia. Ma a torto. Lo Stato tende oggi a somigliare non a un comitato d´affari ma a un´agenzia, non … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , | 1 commento

“CRESCITA, SI È ROTTO UN MODELLO BISOGNA CAMBIARLO” di Silvano Andriani da l’Unità del 3 maggio 2012

Ora che tutti ammettono che il problema principale è la crescita economica resta da chiarire dove sono le differenze; differenze, peraltro, evocate anche dall’addio di Junker da presidente dell’Eurogruppo polemico verso il duo Merkel-Sarkozy. Le differenze non riguardano la necessità … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , ,

“GLI INDIGNATI DEL CAPITALISMO” di Rinaldo Gianola da l’Unità del 30 aprile 2012

Il capitalismo italiano offre oggi due prevalenti e contrapposti scenari. Nelle ultime settimane al- cune imprese industriali hanno di- mostrato coraggio e ambizione, cercando di rompere la cappa opprimente della crisi.

Pubblicato in / | Contrassegnato ,

“Le soluzioni semplici sono un bluff” di FRANCO BRUNI da La Stampa del 27 aprile 2012

La crisi economica internazionale in corso da cinque anni sarà ancora lunga e difficile. Si può viverla come occasione per cambiare e migliorare; o come una disgrazia da soffocare al più presto, per tornare come prima: finendo così per peggiorarla. … Continua a leggere

Pubblicato in / | Contrassegnato , , | 1 commento