Il cappio d’oro (Mutatis Mutande di GT)

I tempi cambiano. La Lega una volta ce l’aveva duro, adesso al massimo ce l’ha d’oro…
Da Padroni in Casa nostra, lo slogan del partito è diventato “ladroni per ristrutturare casa nostra”.
Una volta chi trovava un amico trovava un tesoro, adesso chi trova un tesoriere trova un amico!
La Lega dimostra di essere un partito saldamento ancorato ai valori della famiglia… di Bossi.
Anche in questo caso tutti si dichiarano ignari e sostengono di non sapere nulla dei soldi ricevuti: “L’Italia è ormai una Repubblica democratica a sua insaputa”.
Il Senatur ha puntato il dito contro la magistratura e Roma farabutta… il dito medio naturalmente.
Poi si è dimesso, ma a sua insaputa. Qualcuno dovrà dirglielo!
Sugli scandali della Lega si sta profilando l’accusa di circonvenzione di incapace… ora si tratta di capire chi è la vittima tra Bossi, il Trota e gli elettori leghisti.
Adesso basta cattiverie sulla Lega. Oggi è anche Venerdì Santo e il Trota forse parteciperà alla Via Crucis… se la trova sul TOM TOM che gli ha regalato Belsito insieme all’auto nuova.
GT

About these ads

Informazioni su QuintoStato

Giovanni Taurasi vive a Carpi (MO). Laureato in Storia contemporanea a Bologna, ha conseguito nel 2002 il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia e svolto attività di ricerca. All’attivo ha una trentina di pubblicazioni, tra cui cinque volumi monografici sulla storia del '900, curatele di volumi, mostre, saggi e articoli su riviste di storia. Dipendente pubblico, è stato Consigliere comunale a Carpi dal 1995 al 2004 e di nuovo dal 2009. Attualmente è Presidente del Consiglio comunale di Carpi e Presidente dell'Assemblea e della Direzione provinciale del PD modenese. Fa parte dell'Assemblea Nazionale del PD eletta l'8 dicembre 2013.
Questa voce è stata pubblicata in / e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.