“I due partiti delle pensioni” di Stefano Magnolfi per il Post del Lettore

Il Post del lettore di Stefano Magnolfi

Faccio tanti complimenti al prof. Dalla Zuanna per la lucidità dell’analisi e per la puntualità delle proposte, che condivido pienamente anche come geriatra. Purtroppo, sulle pensioni nel nostro paese si sono fronteggiati finora due partiti, quello della conservazione a oltranza dello status quo e quello del posticipo dell’età pensionabile senza tenere conto della peculiarità e delle esigenze dei lavoratori anziani. Occorre pensare a forme di lavoro più flessibile che considerino sia i cambiamenti fisiologici che si verificano dopo 60 anni, sia le caratteristiche delle varie mansioni lavorative svolte. Inoltre, i lavoratori anziani necessitano di più controlli clinici di quelli giovani, e le loro mansioni devono essere personalizzate in base allo stato di salute.
Mi auguro che oltre al tema del lavoro dopo i 60 anni il Corriere affronti quanto prima il problema del ritardato ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. A tale proposito, ricordo che il termine della scuola secondaria a 19 anni rappresenta un’anomalia dell’Italia rispetto agli altri paesi occidentali, dove ci si diploma a 18 anni e si guadagna così un anno nell’accesso all’università e alle professioni. Inoltre, i giovani italiani hanno una scarsa propensione verso i lavori manuali (anche di tipo artigianale), mentre lo svolgimento provvisorio di un lavoro manuale in attesa di un impiego consono al loro titolo di studio potrebbe rappresentare per molti giovani un’alternativa alla disoccupazione.
Cordiali saluti
Stefano Magnolfi

About these ads

Informazioni su QuintoStato

Giovanni Taurasi vive a Carpi (MO). Laureato in Storia contemporanea a Bologna, ha conseguito nel 2002 il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia e svolto attività di ricerca. All’attivo ha una trentina di pubblicazioni, tra cui cinque volumi monografici sulla storia del '900, curatele di volumi, mostre, saggi e articoli su riviste di storia. Dipendente pubblico, è stato Consigliere comunale a Carpi dal 1995 al 2004 e di nuovo dal 2009. Attualmente è Presidente del Consiglio comunale di Carpi e Presidente dell'Assemblea e della Direzione provinciale del PD modenese. Fa parte dell'Assemblea Nazionale del PD eletta l'8 dicembre 2013.
Questa voce è stata pubblicata in / e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Inserisci un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...